Hipster style, il fenomeno mondiale del momento

E’ da un po’ di tempo che nella moda maschile sta dilagando l’Hipster style. Lo stile è inconsueto e bizzarro, a tratti alternativo e molto molto fashion.

L’Hipster style è innanzitutto una cultura che abbraccia molti settori dalla musica alla moda ed è in continua evoluzione. Questo modo di vivere affonda le sue radici nel mondo vintage degli anni ’70 e ’80 ma anche abbraccia le tendenze più moderne.

Ma quali sono i tratti tipici dal punto di vista della moda dell’Hipster Style? Innanzitutto i pantaloni. Essi sono skynny strettissimi con la vita alta almeno all’ombelico e risvolto finale per far vedere le caviglie che a seconda della stagione indossano o meno un calzino bianco. Ai piedi troviamo mocassini lucidi e stringati.

L’Hipster Style prevede anche camicie dal sapore retrò di solito a quadri e chiuse fino all’ultimo bottone in gola e occhiali da vista (non importa se finti o veri) con montatura vistosa e vintage.

Come detto prima l’Hipster Style propone un perfetto contrasto tra il vintage e la tecnologia.Per esempio può indossare un vecchio orologio del secolo scorso e abbinarlo all’ultimo modello di cellulare in commercio oppure può indossare un cappellino con visiera rialzata e avere un reflex al collo.

Ma il tratto caratteristico dell’Hipster Style sono barba e baffi che sono inconfondibili. Barbe e baffi sono curatissimi in ogni loro styling cosi come le loro finte acconciature arruffate che richiedono un tempo molto ampio per essere realizzate.

Ma l’Hipster Style adora il mondo della tecnologia ma soprattutto il mondo dei social networke spopola su Instagram con foto dal sapore retrò di gite in bicicletta,o di cibi bio o di paesaggi incontaminati.

L’hipster style ormai è un vero e proprio fenomeno mondiale. Ormai da Londra a New York, da Berlino a Roma, gli hipster sono i protagonisti indiscussi della scena  e moda giovanile.