Il design va all’asta a Milano

Coppia di lampade modello "Quebec" 1970 ca.
Design di Carlo Venosta. Credits Il ponte delle Aste
Specchiera con cornice in vetro battuto verde chiaro trasparente.
Struttura in ottone. Venini, Murano Design Carlo Scarpa. Credits Il ponte delle Aste
Modello "1304"
Lampada da terra a nove luci. Produzione Arteluce Milano 1946-1951. Design Gino Sarfatti. Credits Il ponte delle Aste
Tavolo "Light"
Design Ron Arad. Credits Il ponte delle Aste
Prototipo del tavolo serie "Crump" e dello sgabello serie "Crump"
Realizzati da BBB Bonacina, Meda 1971. Design Ettore Sottsass. Credits Il ponte delle Aste
Tavolo-consolle con piano a losanga in marmo verde delle Alpi.
Design BBPR (Ludovico Barbiano di Beljoioso, Enrico Peressutti, Ernesto Nathan Rogers) Credits Il ponte delle Aste.
Lampada a sospensione a cinque luci in vetro curvato e molato.
Produzione Fontana Arte Milano anni '40. Design di Osvaldo Borsani. Credits Il ponte delle Aste
Coppia di poltrone "Giulietta"
Produzione "Arflex" Milano 1958. Design BBPR (Ludovico Barbiano di Beljoioso, Enrico Peressutti, Ernesto Nathan Rogers) Credits Il ponte delle Aste.

Mercoledì 29 giugno la casa d’aste il Ponte presenta un’asta nel segno del design dove verranno battuti circa 400 lotti.

Una straordinaria selezione di rarità, tra mobili, lampade e prototipi ideati da designer italiani e di fama internazionale come Achille Castiglioni, Ettore Sottsass jr, Carlo Scarpa, Carla Venosta, Gio Ponti e Ron Arad, per citarne alcuni.

Grande protagonista è proprio il tavolo Light Table del designer israeliano. Progettato negli anni Novanta, si compone di sottili fogli in acciaio sagomati e saldati, che danno vita a una vera e propria scultura.

E ancora, i rarissimi prototipi sviluppati e prodotti dall’azienda BBB Bonacina di Meda. Da segnalare: il carrello modello La bicicletta di Achille Castiglioni, realizzato a fine anni Settanta in soli due esemplari; due tavoli e quattro sgabelli della serie Crump ideata da Ettore Sottsass jr, realizzati in plastica, legno e metallo e vivacemente colorati.

Degno di nota, un interessante gruppo di ceramiche italiane e vetri di Murano, e una selezione di lampade disegnate da Max Ingrand, Gino Sarfatti, Angelo Lelii rispettivamente per Fontana Arte, Arteluce e Arredoluce